Como, 01 ottobre 2017   |  

Malattie trasmissibili sessualmente: le attività dell'Ats Insubria passano all'Asst Lariana

Da lunedì 2 Ottobre, le attività del settore e il numero verde saranno gestiti dal Centro Mts ospedaliero del Poliambulatorio di via Napoleona a Como

MST1

Da lunedì 2 Ottobre il Centro MTS – Malattie Trasmissibili Sessualmente ospedaliero di via Napoleona a Como si farà carico delle attività finora svolte in questo ambito dall’Ats dell’Insubria. Verranno unificate le attività di prevenzione, diagnosi e cura in un unico punto di riferimento per l’utenza. Il servizio dell’Asst Lariana, collocato al quinto piano del Monoblocco e inserito nella Dermatologia, ha ospitato finora la sede Mts dell’Insubria nell'ottica di una collaborazione tra enti e di servizio alla cittadinanza. Questo passaggio di competenze si colloca nell’ambito dell’attuazione della Legge 23/2015 di evoluzione del Sistema Socio Sanitario Lombardo che assegna alle Aziende Socio Sanitarie Territoriali le funzioni relative all’erogazione delle prestazioni ai cittadini.

Il Centro Mts dell’Asst Lariana, che si occupa di counseling, diagnosi e cura, gestirà anche il numero verde finora in capo all’Ats dell’Insubria. L’800.896.972 sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 11.30 e potrà essere chiamato per richiedere appuntamenti per colloqui, visite e informazioni su ogni problematica Mts.

Inoltre, il Servizio effettua su prenotazione il lunedì e il giovedì dalle 7.30 alle 9.00 gli esami del sangue per la diagnosi di Hiv/Aids e lo screening per le malattie a trasmissione sessuale. Negli stessi giorni e orari si potranno ritirare gli esiti. Il tutto con la garanzia del rispetto della privacy. Il Centro di via Napoleona, al quale si rivolgono ogni anno tra le 700 e le 800 persone, offre anche la vaccinazione anti-HPV contro il Papilloma Virus sia per le donne dai 14 ai 45 anni sia per i ragazzi dai 14 ai 26 anni.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newFB newTwitter