Como, 06 dicembre 2017   |  

Come Manolesta colpisce nei negozi e centri commerciali

Como terza provincia per furti, indagine di Crime&Tech

furtiperprovincia

Non è una classifica virtuosa quella che pone la provincia di Como al terzo posto in Italia per furti agli esercizi commerciali grandi e piccoli. Eppure sulla base dei dati ufficiali, quindi i furti scoperti e quelli denunciati, sembra proprio che tasche e borse siano la destinazione degli acquisti non pagati di ragazzi e adulti, uomini e donne. E di qualche dipendente o fornitore infedele.E' possibile che qualche provincia risulti penalizzata o premiata in classifica (vedi grafico con l'incidenza delle differenze di inventario)  dalla maggiore o minore attenzione nei controlli sulla merce sparita.

La classifica  è stata stilata da Crime&Tech (Università Cattolica di Milano, in collaborazione con Checkpoint, azienda specializzata in sistemi antitaccheggio e sicurezza in genere, e Laboratorio per la sicurezza) e misura le differenze inventariali fra comprato e venduto, oltre ai dati delle denunce. Si ruba un po' di tutto, in genere  pelletteria e intimo nel settore moda, alcolici nella grande distribuzione e accessori per la telefonia nelle stazioni di servizio.

In tutta Italia nel 2016 le differenze inventariali hanno inciso per l’1,1% sul fatturato delle aziende del retail italiane, per un valore di  2,3 miliardi di euro.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Dicembre 1860 la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna viene sciolta per consentire l'elezione del primo Parlamento italiano.

Social

newFB newTwitter