Melegnano, 08 ottobre 2020   |  

Melegnano vieta alla convivente di uscire di casa e di usare i social network

Mercoledì mattina 7 Ottobre, i militari della Stazione di Melegnano hanno rintracciato un 28enne nato in Marocco, ma da tempo domiciliato in Italia, che risultava colpito da un Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere

Melegnano

Immagine di repertorio

I militari della Stazione di Melegnano, mercoledì mattina 8 Ottobre, hanno rintracciato un 28enne nato in Marocco, ma da tempo domiciliato in Italia, che risultava colpito da un Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lodi su richiesta della Procura della Repubblica di Lodi per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate commesse a Melegnano dall’aprile 2019 al settembre 2020 nei confronti della sua ex compagna.

L’uomo, già pregiudicato, sin dall’inizio della loro relazione era solito minacciare la donna di morte ed insultarla proibendole anche di uscire di casa e di adoperare il telefono cellullare ed i social network. Da aprile 2019 però i comportamenti dell’uomo erano diventati sempre più violenti e, per questo motivo la donna aveva trovato il coraggio di denunciare ai Carabinieri quanto stava subendo riuscendo ad interrompere la relazione.

Le indagini condotte hanno permesso di riscontrare le violenze patite dalla donna e nella giornata di ieri i militari della Stazione di Melegnano hanno rintracciato l’uomo nei pressi di viale Europa a Carpiano arrestandolo.

L’arrestato è stato poi associato alla casa circondariale di Lodi.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Ottobre 1958 a Roma è eletto Papa Giovanni XXIII (Angelo Giuseppe Roncalli)

Social

newFB newTwitter