Milano, 08 novembre 2019   |  

Milano pattugliamenti congiunti con Polizia cinese

Presentati i servizi di pattugliamento congiunto che, dal 6 al 23 Novembre, 3 unità della Polizia cinese svolgeranno unitamente a militari dell’Arma dei Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, rinnovando la positiva esperienza maturata già negli anni scorsi nel capoluogo meneghino e in altre città d’Italia.

IMG 3125

Stamane venerdì 9 Novembre, presso la Prefettura di Milano, nel corso di un incontro con la stampa, al quale hanno preso parte il Prefetto di Milano, Prefetto Renato Saccone, il Console Generale della Repubblica Popolare Cinese in Italia, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza e il Questore di Milano, sono stati presentati i servizi di pattugliamento congiunto che, dal 6 al 23 Novembre 2019, 3 unità della Polizia cinese svolgeranno unitamente a militari dell’Arma dei Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, rinnovando la positiva esperienza maturata già negli anni scorsi nel capoluogo meneghino e in altre città d’Italia.

L’iniziativa, sulla base di un accordo internazionale fra il Ministero dell’Interno italiano e quello cinese, prevede pattugliamenti congiunti tra le forze di Polizia dei due paesi nei rispettivi Stati. I poliziotti cinesi assisteranno i Carabinieri nelle attività istituzionali, anche a Milano, ove si registra una considerevole presenza di cittadini di nazionalità cinese, con l’obiettivo di agevolare lo scambio di informazioni di polizia relative alla presenza di connazionali turisti e facilitare eventuali contatti con i turisti, nonché con le autorità di polizia, diplomatiche e consolari.

Durante lo svolgimento del servizio i poliziotti cinesi vestiranno l’uniforme e saranno impiegati in servizio di pattuglia appiedata unitamente a 2 militari della Compagnia Milano Duomo, nei seguenti luoghi di maggior attrazione turistica:  P.zza Duomo, Corso Vittorio Emanuele II e via Dante;  Quadrilatero della Moda e via Manzoni;  Castello Sforzesco;  Brera.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Novembre 1869 l'armatore genovese Rubattino, d'accordo con il governo italiano, acquista la baia di Assab nel corno d'Africa. È il primo possedimento coloniale italiano.

Social

newFB newTwitter