Como, 03 novembre 2019   |  

“Nannje” vince il Campionato Invernale Interlaghi di vela

Successo per l'imbarcazione dell’armatore sardo Antonio Roggero e timonato dal milanese Bruno Lodovico

Vento in poppa per lultima giornata dellInterlaghi 2019

Foto di Gianni Foraboschi

Il team “Nannje”, di classe Orza 6, dell’armatore sassarese Antonio Roggero, con al timone il ventiseienne designer milanese Bruno Lodovico - e con in equipaggio anche Martino Colnago e Diego Salsi – ha vinto l’edizione numero 45 del Campionato Invernale Interlaghi di vela con in palio il “Trofeo Canottieri Lecco”, disputato nell’omonomo Golfo.

“Nannje”, per i colori del Circolo Orza 6 Monza con base a Dervio (Lc), ha centrato il successo assoluto, che tiene conto di tutte le prove senza scarti, grazie anche ai tre successi parziali e ai due secondi posti.

La battaglia per il successo finale è stata davvero ostica soprattutto dopo le due prove disputate nella giornata di domenica 3 novembre con pioggia battente e vento da Nord, il Tivano. Condizioni ostili che hanno messo a dura prova i quaranta team in regata.

Il team di Nannje vincitore dellInterlaghi 2019

Hanno sperato sino all’ultimo il “Funkallero”, team dominatore in classe Fun, dell’aratore Stefano Lillia (Yc Como) con al timone il luinese Flavio Favini (anche due Coppe America nel suo lungo curriculum), Enrico Negri e Federico Valenti, tre volte a segno. Ma anche il team dell’armatrice Sonia Ciceri in classe Orc A+B per i colori del Cv Tivano Valmadrera con al timone l’esperto Pierluigi Puthod. Alla premiazione Sonia ha voluto dedicare il successo di classe a Sergio Agostoni, anima del team, recentemente scomparso. A loro è andato anche il Trofeo “Domenico Bertolini a.m.” consegnato dalla vedova Giuliana Cicardi.

Ma anche in classe H22 ci aveva fatto un pensierino Marco Frigerio della Canottieri Lecco con il suo Ita 123, sfruttando la presenza alla tattica dell’esperto Roberto Spata. Vittoria di classe con tre successi sono un buon bottino.

Nelle altre classi il successo è andato a “La pulce d’acqua” di Alessandro Tritto nei Meteor (a lui anche il trofeo “Benito Vaccarini a.m.”) e “La Zia” di Corrado La Cerra con in pozzetto il giovanissimo Andreas Porter di soli 15 anni (Trofeo “Momo Cereghini”).

Alla premiazione erano presenti il fiduciario Coni di Lecco Alessandro Bonacina, il maggiore Alessio Zanella comandante della Compagnia dei Carabinieri di Lecco, il vice questore di Lecco Andrea Atanasio, il past president del Panathlon Lecco Alfredo Redaelli, il consigliere regionale Antonello Formenti e il presidente dell’Associazione Marinai di Lecco Stefanio Milani.

Un ringraziamento, da parte di Giuseppe Banfi coordinatore del gruppo organizzatore, è stato rivolto, oltre a tutti gli sponsor, al collegio dei giudici rappresentati dal presidente di comitato di regata Carlo Venzel.

Il Funkallero di Stefano Lillia e Flavio Favini

Trofeo Canottieri Lecco vincitore assoluto: Nannje (Antonio Paolo Roggero/Bruno Lodovico – Orza 6 Monza);

La classifica finale per classe. Fun: 1. Funkallero (Stefano Lillia - Cv Como/Mila – 1/1/1/2 i piazzamenti con scarto) ; 2. Cavalcastelle (Adriano Vitali – Cv Bellano – 2/2/4/1); 3. Maria Adele (Eugenio Maria Bischi – Cv Alto Lario Gravedona – 2/4/1/2).
Classe H22: 1. H22 Charter (Marco Frigerio – Canottieri Lecco – 1/1/1/2); 2. Alta Tensione (Alessandro De Felice – Cv Bellano – 2/1/3/1); 3. Hidrogeno Banco Desio (Davide Casetti – Lni Mandello Lario – 2/2/2/3).
Classe Meteor: 1. La Pulce d’acqua (Alessandro Tritto – Cv Bellano – 1/1/1/2); 2. Marameo (Giorgio Cassanelli – Lni Mandello 2/4/1/3); 3. Sissi (Renzo Porcheddu – Geas Vela Colico - 3/3/4/1)
Classe Orza 6: 1. Nannje (Antonio Paolo Roggero – Orza 6 Monza -1/1/12); 2. Mago Merlino (Emilio Olivati – Orza 6 – 1/2/2/1); 3. Babayaga (Eleonora Cavallin – Orza 6 – 2/3/3/3).
Classe Orc A+B: 1. Bruschetta (Sonia Ciceri – Cv Tivano – 3/1/2/1 – J24); 2. Kong Grifone (Marco Stefanoni – Lni Mandello – 2/2/1/2 – J24); 3.Neghenè (Fabio Proverbio – Top Vela Lago Maggiore – 1/1/4/5 – Melges 24).
Classe Orc B: 1. La Zia (Enea Beretta/Claudio La Cerra – Cv Tivano Valmadrera Lc).

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

14 Dicembre 1782 ad Annonay, in Francia, i fratelli Montgolfier fanno il primo volo con il prototipo di mongolfiera

Social

newFB newTwitter