Como, 31 ottobre 2017   |  

Nella Manovra c'è il bonus per gli abbonamenti dei pendolari

Vantaggi ai datori di lavoro che li pagheranno ai dipendenti (familiari compresi)

PENDOLARI

Arrivano  gli sconti per gli abbonamenti di trasporto con la detrazione al 19%, fino a 250 euro, per abbonamenti di bus e metro, ma anche per i treni dei pendolari. Prevista anche una detassazione per i datori di lavoro che pagheranno gli abbonamenti ai dipendenti (o ai loro familiari). La Manovra del Governo - presentata nella Legge di Bilancio al Senato - riprenderà nel 2018 a finanziare una forma flessibile di vantaggio per i lavoratori in movimento su mezzi pubblici.

In particolare, viene modificato il Testo unico sulle imposte inserendo la possibilità di detrarre dall'imposta lorda il 19 per cento del costo degli abbonamenti trasporti pubblici locali, regionali e interregionali fino a un massimo di 250 euro. La detrazione si estende al datore di lavoro, che potrà farla valere nel caso sostenga le spese per i mezzi pubblici per conto dei dipendenti o dei loro familiari, oppure preveda forme di rimborso nei loro confronti.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Novembre 1889 il primo Juke box entra in funzione nel Palais Royale Saloon di San Francisco

Social

newFB newTwitter