Como, 10 gennaio 2018   |  

Presa la banda della rapina di luglio all'Anelda di Mozzate

Padre e figlio e due complici specializzati in raid nel milanese

carabinieri2

Rapina e sequestro di persona. I carabinieri hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di accusati di rapina e sequestro di persona con riferimento a una rapina avvenuta il 21 luglio scorso a un deposito merci di Mozzate . Un commando di tre rapinatori, armati, e assistiti da un quarto complice all'esterno, fece irruzione nel magazzino della ditta Anelda, tenne sotto sequestro i cinque dipendenti, obbligandoli a caricare su un tir biciclette da corsa di marca per un valore di quasi 300 mila euro.

L'autista venne obbligato sotto la minaccia della pistola a trasportare il carico nel Milanese, dove le biciclette furono scaricate, e fu poi liberato a Melegnano. Le indagini hanno portato all'identificazione prima di padre e figlio, Matteo e Marco De Giglio, di 57 e 29 anni, già detenuti per una rapina assai simile messa a segno a Pieve Emanuele, nel Milanese. I due sono stati arrestati assieme ai presunti complici, Antonio Leprinetti, 46 anni, di Milano e Gesualdo Cusumano, 63 anni di Filago (Bergamo).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Dicembre 1860 la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna viene sciolta per consentire l'elezione del primo Parlamento italiano.

Social

newFB newTwitter