Como , 21 aprile 2018   |  

Rapina alla sala giochi "Piper"

Gli agenti della Polizia di Stato attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza acquisiscono una precisa descrizione dell’autore del reato

sala giochi

Introno all'uno di sabato 14 Aprile, una pattuglia della Polizia di Stato si è recata in via Pasquale Paoli per segnalazione di una rapina, avvenuta presso una sala giochi denominata “Piper”.

La vittima ha riferito agli agenti che un ragazzo, entrato nel locale alle ore 23,00 circa dopo aver consumato una birra al bancone, si è intrattenuto per un paio d' ore nella saletta dedicata alle slot machine, in seguito si avvicina  al bancone, proferisce alcune parole al dipendente di turno dell’esercizio. L’uomo con una mano nella tasca del giubbotto, simula di possedere al suo interno una pistola, convincendo il dipendente del locale a  consegnare l’incasso di 640,00 euro.

Il rapinatore si allontana in direzione della vicina birreria “Wiener Haus”. Gli agenti della Squadra Volante visionano le immagini del sistema di videosorveglianza riuscendo ad acquisire una precisa descrizione dell’autore mettendosi alla ricerca. Il presunto responsabile è stato rintracciato in  via Pasquale Paoli e, a seguito di una perquisizione  lo trovano in possesso della somma contante frutto della rapina.

L’uomo, un 35enne cittadino italiano residente a Como già noto per reati contro il patrimonio, è stato  condotto in Questura per i rituali accertamenti ed in seguito tradotto alla Casa Circondariale di Como a disposizione dell’A.G.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Agosto 1867 in  Italia il governo piemontese legifera la soppressione degli enti ecclesiastici e la liquidazione dei loro beni

Social

newFB newTwitter