Mozzate, 10 giugno 2018   |  

Reagisce al controllo dei Carabinieri. Arrestato

I Carabinieri della stazione di Mozzate durante un regolare controllo, richiedente asilo non si identifica e si altera con i militari

Mozzate 2

I militari della Stazione Carabinieri di Mozzate, nel corso del pomeriggio di venerdì 8 Giugno, arrestano in flagranza di reato O. K., cittadino nigeriano di vent'anni , residente in provincia di Varese, richiedente asilo ospitato presso una struttura di accoglienza sita nella medesima provincia, resosi responsabile dei reati di resistenza, violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Il provvedimento pre-cautelare adottato dalla Stazione Carabinieri di Mozzate giunge all’esito di un controllo presso la stazione ferroviaria di Locate Varesino  finalizzato alla repressione dei reati predatori in genere e al contrasto delle fenomenologie criminali connesse con lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito del controllo,  i Carabinieri hanno proceduto a richiedere documenti ad O.K., richiesta finalizzata alla sua identificazione. Il giovane ha subito iniziato a dare in escandescenza, rifiutandosi di fornire generalità e documenti di riconoscimento,  tentando la fuga. Immediatamente bloccato, ha continuato ad opporre resistenza attiva usando violenza contro i militari operanti, i quali sono riusciti a neutralizzarlo definitivamente.

L’arrestato è stato così trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Mozzate, in attesa di giudizio celebrato nella mattinata odierna. All’esito, O.K. è stato condannato ad un anno di reclusione con pena sospesa.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Ottobre 1956 migliaia di dimostranti ungheresi protestano contro le influenze e l'occupazione sovietica della loro nazione (la Rivoluzione ungherese verrà stroncata il 4 Novembre)

Social

newFB newTwitter