Lugano, 12 maggio 2020   |  

Riaprono i parchi a Lugano

di cristiano comelli

I cancelli si apriranno di nuovo. Sia pur con le dovute cautele e misure prudenziali imposte dall'emergenza Covid-19

lugano 951229 1280

I parchi di Lugano torneranno a disposizione dei cittadini. "La decisione di chiuderle- premette il comune in una nota- era stata presa dalla città per ragioni di sicurezza con clausola generale di Polizia dopo la verifica del non rispetto della direttiva federale di divieto degli assembramenti con più di cinque persone emanato il 21 marzo dalla Confederazione".

Il municipio retto dal sindaco Marco Borradori, adesso, ha deciso di favorire il riabbraccio del verde e delle aree di svago da parte dei cittadini "monitorando tuttavia - prosegue la nota- l'evolversi della situazione e intervenendo in caso di non rispetto delle regole di comportamento, una motivazione legata al benessere psicofisico della popolazione e da realizzare quindi in una modalità che mette al centro la responsabilità individuale della cittadinanza".

Insomma, uso del verde sì ma senza lasciare nel cassetto la sicurezza per se stessi e per gli altri. Solo a questa condizione i luganesi potranno ritornare a godersi i parchi Ciani e Foce di Cassarate, San Michele, Villa Florida, Tassino, Villa Saroli, Villa Costanza, Villa Heleneum, Villa Negroni, area griglie Brè, Pian Casoro, percorso lungo il Cassarate finoalla Stampa, sentiero di Gandria e Lanchetta. Quanto alle aree gioco, sono di nuovo accessibili le 39 in prossimità delle scuole elementari e le 53 sparse per il resto della città. Bisognerà invece attendere per la riattivazione dei campi da gioco "poichè - recita la nota- gli sport che vi vengono praticati,basket o calcio, non sono autorizzati dalla normativa federale in vigore". Nei parchi dove non vi sono cancelli ovvero Casa Serena, Meridiana, Villa Carmine, dog park, parco Usi e ciclopista Viganello- Cadro il comune ha pensato di posare cartelli volti a sensibilizzare su un prudente impiego di quelle aree.

"La città - conclude il comune- monitorerà l'evolvere della situazione e, in particolare, il rispetto delle norme di distanziamento a tutela della salute e della sicurezza dei fruitori. Laddove necessario si riserva di intervenire prevedendo misure di distanziamento". Vi è da pensare che la gioia di poter tornare finalmente a godersi un po' di verde porti con sè il giusto senso di responsabilità nel fruirne per evitare scompensi per sè e per gli altri.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Maggio 1992 a Palermo si celebrano i funerali di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, vittime della Strage di Capaci

Social

newFB newTwitter