Milano , 24 novembre 2017   |  

Sabato 25 Novembre, Giornata contro la violenza sulle donne

Per tre sere il Pirellone, sede del Consiglio regionale della Lombardia, resterà illuminato con la scritta ‘Non sei da sola’

Palazzo Pirelli contro la violenza sulle donne

ll Pirellone illuminato per dire basta alle violenze sulle donne e ricordare che in Lombardia ci sono leggi per la tutela delle vittime. In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne di domani, 25 novembre, “il Consiglio regionale ha organizzato una iniziativa simbolica illuminando la facciata del Pirelli con la scritta NON SEI DA SOLA - spiega il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo - La retorica non serve. Servono azioni mirate e concrete di educazione, rispetto e insieme di prevenzione e contrasto ad un fenomeno che ha dati preoccupanti”.

Dall’opera di monitoraggio messa a punto da Regione Lombardia emerge che nel primo semestre 2017, sono state 3 mila e 737 le donne che si sono rivolte ai centri antiviolenza, 189 donne e 154 minori sono ospiti delle case rifugio. Quest’anno sono state già 82 le vittime di femminicidio, di cui 65 da parte di un familiare. Nel 2016 le vittime erano state 116. Cattaneo ha ricordato che “il Consiglio già dal 2012 ha approvato una legge regionale per il contrasto alla violenza sulle donne con un investimento, in questi anni, di oltre 10 milioni di euro, a cui si aggiungono 7,2 milioni di risorse statali”.

I fondi sono stati investiti nel campo della prevenzione e del sostegno alle vittime. Si è lavorato anche sulla formazione di oltre 2000 persone in vari settori: medici, avvocati, forze dell’ordine, assistenti sociali, psicologi e operatori dei centri antiviolenza e del Pronto Soccorso. La Lombardia dispone di 26 reti antiviolenza, 55 centri antiviolenza e 46 case rifugio, garantendo di fatto un presidio di assistenza ogni 200mila abitanti. Secondo i dati dell’Onu almeno una donna su tre, nel mondo, ha subito una qualche forma di violenza nella propria vita: a casa, al lavoro, a scuola, in strada.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Dicembre 1860 la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna viene sciolta per consentire l'elezione del primo Parlamento italiano.

Social

newFB newTwitter