Como, 25 febbraio 2018   |  

Milano, una piazza gremita per ascoltare Salvini

Il capoluogo meneghino, sabato 24 Febbraio, ha assistito nelle strade del centro ad una serie di cortei che hanno visto gruppi di manifestanti inneggiare con inni contro le destre ed altri partecipare ad un corteo e poi ad un comizio pacifico tenutosi in Piazza Duomo dal Segretario della Lega Mateo Salvini.

Nel capoluogo lombardo sabato 24 Febbraio, si sono svolte cinque manifestazioni. In viale Padova Giorgia Meloni ha sfilato accanto ad una bandiera italiana lunga 500 metri portando la solidarietà ai tanti abitanti della zona diventata un vero e proprio suk arabo. In piazza Cairoli un gruppo di giovani dei centri sociali sono saliti su un monumento costringendo le forze dell'ordine ad intervenire per sloggiarli. In largo La Foppa un altro gruppo di giovani dei centri sociali s'e' scontrato con la polizia nel tentativo di raggiungere in piazza Castello gli aderenti al movimento Erza Pound. In piazza Duomo la Lega ha riunito 50.000 persone provenienti da tutta Italia per sentire Matteo Salvini.

Uomini, donne, giovani di ogni estrazione sociale hanno marciato uniti da Porta Venezia a piazza Duomo ribadendo il concetto: "prima gli italiani”. A capo del corteo presenti il candidato alla presidenza di Regione Lombardia Attilio Fontana e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia

Sotto un cielo nuvoloso che minacciava pioggia, piazza Duomo si è riempita di bandiere leghiste provenienti da molte region: Sardegna, Puglia, Calabria, Umbria, Veneto, Piemonte, Sicilia. Almeno 50.000 persone hanno ascoltato le parole di Luca Zaia e Attilio Fontana, che hanno ricordato, tra l'altro, che mercoledì si siglerà l'accordo per l'autonomia e che il diritto di aiutare chi fugge da Paesi in guerra e' corretto. Nel suo intervento Salvini elogia il.professor Gianfranco Miglio e parla di sicurezza, giustizia, ed il suo pensiero corre agli uomini della Polizia Penitenziaria che vivono più loro da carcerati di quelli che controllano in galera.

A chiusura dei discorsi una narea dj petsone si accalca per un selfie con Salvini considerato più una star che un capo politico. (Do.Sa)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Giugno 1836 il generale Alessandro La Marmora fonda il corpo dei Bersaglieri

Social

newFB newTwitter