Cantù, 18 dicembre 2017   |  

Sconfitta del Cantù ad Assago

La Red October Cantù esce sconfitta dal “Mediolanum Forum” di Assago

MarcoSodini fotoGORINI Forum

La Red October Cantù esce sconfitta 93 a 77 dal “Mediolanum Forum” di Assago consapevole che, per giocare contro grandi squadre come l’Olimpia Milano, è necessario approcciare bene la partita fin da subito, cosa che riconosce anche coach Marco Sodini in sala stampa nel post gara: «Non sono contento del nostro approccio alla partita, i primi due quarti non mi sono piaciuti per niente. Nel primo tempo non siamo mai stati aggressivi, non riuscendo a chiudere tante linee di passaggio degli avversari.

Abbiamo fatto tanti errori, soprattutto negli accoppiamenti difensivi. All’intervallo Milano aveva realizzato 50 punti pur non facendo grandi cose, mi permetto di dire che ci sono riusciti più per i nostri demeriti che per meriti loro».

Coach Sodini non si sofferma soltanto sugli aspetti negativi del primo tempo: «Nella ripresa ho sicuramente apprezzato l’approccio dei miei giocatori, negli spogliatoi non c’è stato neanche bisogno di alzare la voce, erano già arrabbiati di loro. Sono particolarmente dispiaciuto perché la mia è una squadra che genera sempre emozioni e che sputa sangue sul parquet, oggi però non siamo stati capaci di farlo. La partita è girata in negativo nel momento in cui Chappell ha speso il suo quarto fallo personale dopo aver preso un tecnico, un giocatore esperto come lui non deve cadere in questi errori. Resto comunque concentrato sui nostri obiettivi – conclude l’allenatore della Red October - ad inizio stagione figuravamo all’ultimo posto di tutti i ranking, ci davano come la sedicesima squadra su sedici partecipanti, penso che invece stiamo facendo un ottimo lavoro».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Settembre 1870 le truppe del Regno d'Italia entrano a Roma attraverso la breccia di Porta Pia, sancendo così l'unificazione del Paese e la fine del potere temporale dei Papi.

Social

newFB newTwitter