Milano, 01 gennaio 2019   |  

Smog dal 1° Gennaio attivazioni misure temporanee

Nei comuni coinvolti della provincia di Milano (quelli con più di 30.000 abitanti e quelli aderenti su base volontaria) dal primo dell'anno misure di primo livello

duomo milano mocauto

Scattano domani, martedì 1 Gennaio, le misure temporanee di primo livello nei comuni coinvolti della provincia di Milano (quelli con più di 30.000 abitanti e quelli aderenti su base volontaria).

Le misure temporanee riguardano il settore traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il settore riscaldamento domestico (limitazione all'uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore alle 3 stelle, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni) e agricolo (divieto di spandimento liquami zootecnici, divieto assoluto di combustioni all'aperto).

Nella giornata di ieri,  domenica 30 Dicembre, le concentrazioni medie di PM10 sono state inferiori alla soglia in tutte le province ad eccezione di quelle di Lodi, Cremona e Mantova (per il 3° giorno consecutivo) e di Milano (per il 4° giorno consecutivo).

Essendo oggi giornata di controllo, la sola provincia di Milano si trova nelle condizioni di attivazione delle limitazioni.

Il bollettino meteo di Arpa ha previsto per la giornata di lunedì 31 Dicembre e martedì 1° Gennaio  scarsa ventilazione al suolo unitamente alla formazione di una marcata inversione termica con base al suolo nelle ore notturne, determinando uno scarso rimescolamento della massa d'aria e condizioni ancora favorevoli all'accumulo. Dal primo mattino di mercoledì 2 Gennaio il marcato rinforzo dei venti da nord determinerà condizioni da favorevoli a molto favorevoli alla dispersione degli inquinanti, soprattutto sulle zone alpine e prealpine e sulla parte occidentale della regione.

Come previsto, i dati sulla qualità dell'aria a valle del blocco verranno esaminati ogni giorno e verrà data comunicazione in maniera tempestiva circa la cessazione delle limitazioni temporanee di 1 livello. 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Giugno 1980 il Dc9 I-Tigi Itavia Ih870, in volo da Bologna a Palermo, partito con due ore di ritardo, esplode nei cieli a Nord di Ustica, 81 le vittime, di cui 13 bambini

Social

newFB newTwitter