28 febbraio 2016   |  

Sonny Combrelli vince il gran Premio Città di Lugano

Il 25enne bresciano ha preceduto Diego Ulissi e Roberto Ferrari in volata.

sonny_combrelli.jpg

Sonny Colbrelli del team CSF Bardiani e' il vincitore del 70° Gran Premio Città di Lugano, gara Uci Europe Tour classe 1. H.C.. Sul lungolago della città svizzera, il 25enne corridore bresciano ha preceduto Diego Ulissi e Roberto Ferrari, entrambi del team Lampre Merida. Una giornata invernale caratterizzata dalla pioggia costante ha accolto i 113 partecipanti, in rappresentanza di 15 formazioni, alla competizione organizzata dal Velo Club Lugano del presidente Andrea Prati in sinergia con il Comitato Organizzatore presieduto da Elio Calcagni. La corsa prevista su un primo tratto di 14 chilometri e su successivi cinque giri per un totale di chilometri 184 ha visto come sfortunato protagonista il tedesco di Arnold Fiek del team Christina Jewelry. Il 23enne al chilometro 12 di corsa e' uscito a velocità elevata da una curva in località "Ponte del Diavolo" presso Castagnola e, dopo avere saltato le barriere di protezione, è stato protagonista di un salto nel vuoto di una decina di metri che lo ha portato a concludere la sua sfortunata gara nel lago Ceresio. La prontezza degli addetti alla sicurezza e al servizio medico dell'organizzazione ha permesso il recupero con un natante via lago del corridore che e' stato trasportato all'Ospedale Civico di Lugano dove fortunatamente gli sono state riscontrate solo delle escoriazioni. La gara e' stata caratterizzata nella prima parte da una lunga fuga promossa dal campione rumeno Serghei Tvetcov (Androni Sidermec) e Artem Nych (Gazprom Rusvelo) che restano al comando dal chilometro 16 fino al 132,500 di corsa con un vantaggio massimo di 2'08". Una volta ripresi a 52 chilometri dalla conclusione c'e' l'allungo di Ulissi, seguito prontamente da Pirazzi (CSF Bardiani) e Cunego (Nippo Fantini), poi raggiunti da Pantano (IAM Cycling) e Fraile (Dimension Data). Tra i cinque pero' non c'e' accordo e quello che resta del gruppo ritorna compatto a 22 chilometri dalla conclusione. A questo punto e' il team Bardiani Csf che si pone alla testa della corsa imponendo l'andatura. Nel corso dell'ultima tornata ci sono i ripetuti attacchi in salita di Ulissi, Colbrelli e Pantano che portano il gruppo a sgretolarsi e all'arrivo un gruppettino di cinque corridori a giocarsi il successo con il lombardo che vince con autorità.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Giugno 1280, in cambio della libertà, il marchese Guglielmo VII del Monferrato  cede Torino a Tommaso III di Savoia: da questa data la storia della città si legherà a quella dei Savoia

Social

newFB newTwitter