Como, 06 giugno 2023   |  

Spaccio di sostanze stupefacenti a Como: la Polizia di Stato denuncia due persone.

Due episodi nel capoluogo comasco sul tema di spaccio di sostanze stupefacenti

Giulia 1

Lunedì pomeriggio del 5 giugno, la Squadra Volante ha denunciato due persone perché ritenute responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Il primo episodio si è verificato intorno le 15.30, quando una volante della Polizia, impegnata nella quotidiana ed importantissima attività di controllo del territorio, ha incrociato in via Primo Maggio, in zona Camerlata, un noto spacciatore, riconosciuto dai poliziotti come un italiano di 23 anni residente a Rebbio e con molteplici precedenti penali in materia di droga (reato per cui è stato recentemente condannato) e reati contro il patrimonio risalenti al 2017.

L’uomo, appena notata la pattuglia della Polizia, è fuggito  infilandosi tra le varie vie della zona e, immediatamente inseguito  è riuscito a far perdere le sue tracce.

Il giovane, nel fuggire, si è disfatto di un involucro, ma questo gesto è stato notato dal secondo agente, il quale ha subito recuperato il pacchetto, constatando che conteneva della polvere bianca. Nell’immediatezza sono iniziate le ricerche del fuggitivo, senza esito.

Gli agenti si sono anche recati presso la sua abitazione, senza però riuscire a rintracciarlo.

In virtù della certezza dell’identità del pregiudicato, gli agenti della Squadra Volante, una volta in Questura, hanno sequestrato la polvere bianca, risultata essere cocaina, per un peso complessivo di quasi 21 grammi, ed hanno denunciato il 23enne in stato di irreperibilità per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il secondo episodio si è invece verificato nella difficile via Anzani, zona critica della città dove la Polizia di Stato di Como concentra maggiormente i suoi sforzi e rende più capillare il servizio di controllo del territorio.

Proprio durante uno dei molteplici passaggi delle volanti, verso le 17.30, un equipaggio ha deciso di controllare un capanello di ragazzi ma, nell’esatto istante in cui la Volante si è fermata, è iniziato il fuggi fuggi dei giovani.

Gli agenti sono comunque riusciti a fermare due dei ragazzi che erano presenti e uno di loro ha cercato di disfarsi di un pacchetto gettandolo sotto di un’auto in sosta.

Il pacchetto è stato immediatamente recuperato dai poliziotti ed è risultato contenere marjiuana, per un peso di quasi 9 grammi.

Droga e soggetto sono stati portati in Questura, dove il ragazzo è stato identificato per un comasco di 16 anni residente a Bulgarograsso (CO).

Il minore è stato fotosegnalato, denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, in quanto 16enne, riaffidato ai suoi genitori che nel frattempo erano stati avvertiti dagli agenti e si erano portati negli uffici della Questura di Como.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Marzo 1953 Josif  Vissarionovič Džugašvili Stalin muore a Mosca a seguito di un attacco cerebrale

Social

newFB newTwitter