Milano , 05 febbraio 2020   |  

Torna il Banco Farmaceutico che compie 20 anni

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana: "la Lombardia è la locomotiva della solidarietà"

banco alimentare

Nel 2020 il Banco Farmaceutico compie 20 anni. E, per l’occasione, la Giornata di Raccolta del Farmaco dura una settimana, dal 4 al 10 febbraio (il giorno principale sarà sabato 8 febbraio).

L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Lombardia dal presidente, Attilio Fontana affiancato dall’assessore al Welfare, Giulio Gallera, dai presidenti di Federfarma Lombardia, Annarosa Racca, dell’Associazione Banco Farmaceutico Milano onlus, Giuliano Salvioni e dal docente di Sociologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e direttore della Ricerca del Rapporto sulla Povertà Sanitario del Banco Farmaceutico, Luca Pesenti.

Fino a lunedì 10, dunque, sarà possibile acquistare uno o più medicinali da banco in una delle oltre 5.000 farmacie aderenti in tutta Italia. I medicinali raccolti (421.904 confezioni nel 2019, pari a un valore di 3.069.595 euro; 5.319.728 confezioni in 20 anni, pari a un valore di 34.155.450 euro) saranno consegnati agli oltre 1.800 enti assistenziali convenzionati con il Banco Farmaceutico.

Si tratta di realtà che offrono cure e medicine gratuite a chi non può permettersele. Saranno circa 24.000 i volontari che raccoglieranno le medicine donate oltre 15.000 i farmacisti coinvolti.

In Lombardia, la GRF si svolgerà in oltre 1.230 farmacie. I farmaci donati aiuteranno oltre 350 realtà assistenziali del territorio. Nel 2019, sono state raccolte 123.594 confezioni di farmaci in 1.125 farmacie, per un valore di 922.000 euro. I medicinali raccolti hanno aiutato 112.233 poveri ospiti di 396 enti assistenziali del territorio regionale convenzionati con Banco Farmaceutico.

In 20 anni, in regione, sono stati raccolti 1.626.888 farmaci (valore: 5.813.131 euro). In Lombardia il 13,7% delle famiglie ha limitato il numero di visite e accertamenti per motivi economici, mentre sono povere in senso assoluto il 4,9% delle famiglie.

La povertà sanitaria resta un problema preoccupante e di elevate dimensioni. In Italia ci sono 1,8 milioni di famiglie e 5 milioni di individui che vivono in condizioni di povertà assoluta.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Settembre 1973 muore a Roma, dove era nata nel 1908, Anna Magnani,  prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards a vincere il Premio Oscar (per il film La rosa tatuata) come migliore attrice.

Social

newFB newTwitter