Como, 11 settembre 2019   |  

Tre castagnate a Caglio

Nel borgo dei monti Lariani non solo caldarroste ma anche l'arte di Segantini, animazione, pranzo con piatti tipici locali

3f5ab7f7 a1e1 4f7f 89c8 0a977fe2d053

Arriva la stagione delle castagne a Caglio, incantevole borgo di montagna della provincia di Como. L'autunno qui è bellissimo per i colori accesi dei boschi, il clima ancora mite e soprattutto i deliziosi frutti col riccio! Per chi ha troppa fretta di assaggiarli, ci sono le nostre Castagnate, ben tre domeniche quest'anno: 29 Settembre, 6 oOtobre, 13 Ottobre. A partire da mezzogiorno le castagne saranno pronte, arrostite su un grande falò in Arena civica, dove si potrà anche pranzare con grigliata, polenta e piatti tipici locali, diversi ogni domenica.

Al mattino, spazio alla cultura con le visite guidate gratuite al Percorso Segantini, una riscoperta delle opere del grande pittore divisionista - che qui visse e lavorò per un anno - nella suggestiva cornice del borgo medievale. Ritrovo alle 11 in piazza del Municipio. Nel pomeriggio musica, giochi per bambini e lancio dei palloncini.

Le castagne maturano nei boschi appena fuori dal paese, lungo sentieri accessibili a tutti. La raccolta è libera, e i primi frutti maturano già a fine settembre, se il clima è favorevole - ovvero se piove a sufficienza. Il castagneto si raggiunge con una camminata di circa 15 minuti, imboccando la via Ai Monti e percorrendo la salita fino al termine, quando si entra nel bosco.

Tra le montagne lariane e il lago di Como, Caglio è un piccolo gioiello a meno di un’ora di auto da Milano e dalla Brianza. A 900 metri di altitudine, è il paese a più alta quota nel raggio di 50 chilometri dal capoluogo lombardo. Per l’aria salubre e i paesaggi dolci, fin dall’Ottocento è stato meta di villeggiatura dei milanesi benestanti, che qui hanno costruito splendide ville circondate da grandi parchi. Dagli anni ’60, poi, sono arrivate in massa le famiglie a trascorrere le ferie estive, affittando le case dei residenti e cambiando l’economia del territorio da agricola a turistica.

Oggi che le vacanze sono diventate sempre più brevi, Caglio è il posto ideale per una gita giornaliera da Milano, in qualsiasi stagione, o per un momento di pace se ci si trova sulle affollate rive del lago di Como in estate. Risparmiato dalla speculazione edilizia, il paese ha mantenuto una struttura architettonica armoniosa e rasserenante, intorno alla bella chiesa parrocchiale e al borgo antico in pietra, dove è stata realizzata la mostra permanente a cielo aperto “Percorso Segantini” in omaggio al maestro del Divisionismo che qui visse e lavorò per un anno. In pochi minuti di cammino si raggiunge poi il bosco di castagni, dove un sentiero accessibile a tutti conduce in un’ora alla Colma di Caglio e poco dopo alla Colma di Sormano, con il suggestivo Osservatorio astronomico.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Settembre 324 Costantino I sconfigge definitivamente Licinio nella battaglia di Crisopoli, diventando l'unico imperatore dell'Impero romano.

Social

newFB newTwitter