Cantù , 21 luglio 2021   |  

Tre nuovi arrivi per il basket Cantù

Sono tre innesti di peso quelli che l'Acqua San Bernardo- Cinelandia Park Cantù ha inserito in questi giorni all'interno del roster il cui allenatore sarà, per il 2021-22, l'ex Orlandina Basket Marco Sodini

basket 801708 640

Stefan Nikolic, Matteo Da Ros e Trevon Allen. Sono tre innesti di peso quelli che l'Acqua San Bernardo- Cinelandia Park Cantù ha inserito in questi giorni all'interno del roster il cui allenatore sarà, per il 2021-22, l'ex Orlandina Basket Marco Sodini. Campione italiano con la under 17 della Virtus Bologna, Nikolic si è poi trasferito alla Stella Azzurra Roma dove è poi ritornato come perno della prima squadra lo scorso campionato.

Tra i suoi trascorsi figurano anche Napoli e Montegranaro. "Cantù è una piazza storica - spiega- e sono davvero fiero di fare parte di questo progetto, è stata la telefonata avuta con coach Sodini a convincermi della serietà del progetto e della reale ambizione del club, i miei obiettivi personali a lungo termine e i miei valori combaciano con quelli della società".

Più di cento presenze in massima serie e soprattutto con i colori della Trieste da cui proviene sono il biglietto da visita dorato del milanese Matteo Da Ros. Ala di ruolo, ha debuttato nel 2006 con la Forti e Liberi Monza. A diciotto anni debutta in serie A con la Virtus Bologna, poi ha una serie di trascorsi con Treviglio, Barcellona Pozzo di Gotto, Verona e, appunto, Trieste.

"Ambizione, progettualità e serietà- spiega Da Ros- queste sono soltanto alcune delle grandi qualità che mi hanno colpito di questa società, credo che per queste peculiarità , unite a tifoseria e storia, Cantù valga più della metà delle squadre attualmente in serie A, categoria che una piazza del genere merita assolutamente".

Allen è una playguardia di 23 anni che è reduce da una buona stagione allo Starogard Gdanski in Polonia dove, in ventinove gare, ha totalizzato una media di 19.5 punti a partita. Nativo di Lewiston nell'Idaho, ha debuttato con l'Highschool di Clarkston, poi si è accasato ai Vandals dove per cinque volte ha sforato il muro dei trenta punti, infine, appunto, l'esperienza polacca prima di approdare a Cantù .

"Trevor - ha commentato il direttore tecnico Fabrizio Frates- è una combo che può giocare indifferentemente nel ruolo di due e uno ed è dotato di grande attenzione, capace di creare dall'uno contro uno, corrisponde al profilo tecnico richiesto".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Settembre 324 Costantino I sconfigge definitivamente Licinio nella battaglia di Crisopoli, diventando l'unico imperatore dell'Impero romano.

Social

newFB newTwitter