09 ottobre 2016   |  

Una Cantù incerottata cade a Brescia

Priva di Dowdell e in extremis anche di laganà, i canturini cadono al termine di un match sempre ad inseguire.

cant_venezia.jpg

La Pallacanestro Cantù infila la seconda sconfitta stagionale sul campo dell'ambiziosa neopromossa Brescia, che conduce per quasi l'intera durata del match e conquista i primi punti dal ritorno in A1. Il 76-56 finale è figlio delle rotazioni corte a disposizione di coach Kurtinaitis ma anche delle tragiche percentuali da oltre l'arco (3/24), con i padroni di casa che mettono difesa, aggressività ed entusiasmo sul parquet di Montichiari, annichilendo ogni tentativo di rimonta canturina.

La cronaca. Complice la botta alla mano che priva anche Laganà dal match, Cantù scende in campo con Kariniauskas in play e riparte dai punti di Lawall (2-4), a cui risponde la reazione firmata dal talento di Moss e Landry (8-12). Dopo il timeout, la Red October continua a sparacchiare da fuori ma a ferire dal pitturato, tanto che Brescia sceglie la zona e tiene botta fino al +4 (21-17) del primo intervallo.

Coach Kurtinaitis apre il secondo periodo con un accenno di zona e con il quintetto lungo (doppio lungo Johnson-Lawall), ma Brescia vola sul +8 (27-19) con la prima bomba della gara, festeggiando anche il terzo fallo di Lawall e la prima doppia cifra di margine (31-21). La prima bomba della serata canturina arriva al 15' dalle mani di Callahan (31-24), subito replicata da Pilepic (32-27), ma i padroni di casa tornano a segnare con Landry (39-29) e chiudono sul +10 (44-34) grazie alla magia da metàcampo di Michele Vitali.

In avvio di secondo periodo, Brescia attacca bene il ferro, tocca un paio di volte il +12 (50-38) e, grazie soprattutto a una difesa dai giri molto alti, allontana Cantù dal canestro e si regala il massimo vantaggio sul +17 (57-40). Gli ospiti si appellano soprattutto alla verve di Johnson (57-44) e. pur non sfruttando un antisportivo a favore, ricuciono fino al -11 (59-48) allo scadere del terzo quarto.

I bei canestri di Travis in avvio di quarto periodo riaffacciano i canturini sotto la doppia cifra di svantaggio (61-52), am i ritmi si abbassano e a gioirne è soprattutto al difesa di casa. Dopo il timeout di coach Kurtinaitis, Landry spara la tripla del +14 (66-52), replicata dal +18 (69-54) della coppia Moore-Moss, facendo calare di fatto i titoli di cosa sul match.

LEGGI LE PAGELLE DEL MATCH

GERMANI BASKET BRESCIA-RED OCTOBER CANTU' 76-56 (21-17;44-34;59-48;76-56)
GERMANI BASKET BRESCIA: Moore 22, Passera 1, Bergrenn 4, Cittadini 4, Bruttini 4, Vitali L. 7, Landry 17, Nyonse n.e., Alessio n.e., Vitali M. 3, Moss 11, Bushati 3.Coach Diana.
RED OCTOBER CANTU': Baparapè n.e., Parrillo 5, Laganà n.e., Pilepic 7, Callahan 5, Kariniauskas, Darden 6, Quaglia n.e., Travis 4, Johnson 19, Lawall 10. Coach Kurtinaitis.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Novembre 1889 il primo Juke box entra in funzione nel Palais Royale Saloon di San Francisco

Social

newFB newTwitter