Como, 28 settembre 2018   |  

1° Ottobre prenotazioni vaccinazioni antipertosse

Il vaccino viene offerto gratuitamente alle iscritte al Servizio Sanitario Nazionale e residenti in Lombardia.

xthinkstockphotos 850879876 thumb 720 480.jpg.pagespeed.ic.Qj6YWi2SDk

A partire dal 1° Ottobre l’Asst Lariana offrirà alle donne in gravidanza, nel corso del 3° trimestre di gestazione, la possibilità di vaccinarsi contro la pertosse. Il vaccino viene offerto gratuitamente alle iscritte al Servizio Sanitario Nazionale e residenti in Lombardia.

Ecco le modalità di prenotazione:  Invio della richiesta, da parte dell’interessata, all’indirizzo mail vaccinazioni.gravide@asst-lariana.it indicando generalità, luogo di residenza, numero di telefono e indirizzo mail e settimana di gestazione.

Il servizio vaccinale provvederà a comunicare, via mail o telefonicamente, la sede (Como – Cantù – Olgiate Comasco) e la data dell’appuntamento.

Qualora non si avesse la possibilità di inviare la richiesta tramite posta elettronica, per fissare l’appuntamento sarà possibile rivolgersi allo sportello del Servizio Vaccinazioni del Poliambulatorio di Via Napoleona 60 a Como il lunedì e il mercoledì dalle 13.30 alle 15.30.

Per le donne che fanno riferimento al Punto Nascita dell’Ospedale Sant’Anna di Fermo della Battaglia, è stato istituito un accesso dedicato con prenotazione al numero 031 585 9315 (martedì – mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 13.00) o al numero 031 585 9665 (lunedì e venerdì dalle 13.30 alle 14.30).

Per le donne seguite dai Consultori Familiari dell’Asst Lariana, la prenotazione della vaccinazione sarà assicurata dagli operatori. Il Servizio Vaccinale provvederà a comunicare, via mail o telefonicamente, la sede (Como – Cantù – Olgiate Comasco) e la data dell’appuntamento.

La pertosse, quando contratta dal neonato nei primi mesi di vita, può presentarsi in una forma molto grave a causa di complicazioni come polmonite e convulsioni che in rari casi possono essere addirittura mortali. L’infezione spesso può essere trasmessa anche dalla madre e la protezione conferita dalla malattia contratta in precedenza o dalla vaccinazione effettuata molti anni prima è labile e incostante.

Il periodo raccomandato per eseguire tale vaccinazione, disponibile solo in forma trivalente antidifterite-tetano-pertosse, è intorno alla 28° settimana di gravidanza, al fine di consentire alla gestante un’adeguata produzione di anticorpi e il conseguente passaggio transplacentare degli stessi: in tal modo il neonato viene protetto dalla pertosse nel periodo tra la nascita e la prima vaccinazione.

Il vaccino trivalente antidiftotetano-pertosse si è dimostrato sicuro per la donna gravida e per il feto. Inoltre, esso è consigliato a ogni gravidanza, anche se la donna è in regola con i richiami decennali o abbia già contratto in passato la pertosse.

L’importanza di tale vaccinazione, prevista dai Piani Nazionale e di Regione Lombardia per la Prevenzione Vaccinale, è stata confermata dalla circolare 7 Agosto per la promozione della salute femminile in età fertile.

Per ulteriori informazioni: "www.asst-lariana.it > Vaccinazioni".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Ottobre 202 a.C. battaglia di Zama. Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana

Social

newFB newTwitter