Caglio , 03 ottobre 2019   |  

A Caglio riapre il sentiero botanico

La riapertura in occasione della Castagnata del 6 Ottobre

5baf885a 1398 4bd7 8e4e 5bbc04ccf5df

Dopo i danni causati dal maltempo nel 2018, riapre finalmente il suggestivo sentiero naturalistico Due Passi, che parte dall’oasi botanica appena fuori Caglio e, con un percorso ad anello, conduce in poco più di un’ora al santuario della Madonna di Campoé; oppure, imboccando il Sentiero Segantini, arriva fino in paese.
Il sentiero riapre ufficialmente in occasione della Castagnata organizzata dalla Pro loco domenica 6 ottobre, la seconda della stagione 2019.

L’amministrazione comunale ha affidato i lavori a un agricoltore locale, l’azienda agricola boschiva Angelo Paredi, che pratica l'allevamento nei pascoli intorno al paese. Una partnership che è anche un esempio virtuoso di economia circolare.

Il percorso del Due Passi si snoda a quota 1000-1200 metri, con un dislivello molto dolce. E’ quindi percorribile con facilità per tutto l'anno (salvo nevicate molto intense) e perfetto per i bambini. Oltre a tantissime specie di alberi selvatici: noccioli, castagni, frassini, aceri, faggi, sambuco e felci, il bosco ospita una vasta pineta impiantata negli anni ‘30 del ‘900, quando il regime fascista progettò e realizzò una piantagione di conifere con l’obiettivo di creare posti di lavoro nella zona, che già allora era a rischio spopolamento.

Gioiello del sentiero è il faggio monumentale, vecchio di almeno 200 anni, sei metri di circonferenza del tronco, che si impone alla vista poco prima della discesa che porta al santuario di Campoè.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newFB newTwitter