07 settembre 2016   |  

Deve scontare 11 anni: Svizzera la rispedisce in Italia

Nell'ambito della collaborazione tra autorità svizzere e Polizia, una nomade è stata rimandata in Italia per scontare la propria pena.

polizia.jpg

Nell'ambito della cooperazione bilaterale tra autorità svizzere e Polizia di Stato, ieri mattina con procedura di riammissione ordinaria è stata consegnata all'Italia una nomade domiciliata a Roma che deve scontare quasi 11 anni di carcere. Come di consueto, la consegna è avvenuta presso gli uffici della Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso che ha provveduto a notificare alla donna, 27 anni, due ordini di carcerazione emessi dalla Procura di Roma per l'espiazione rispettivamente di anni 10, mesi 5 e giorni 25, e mesi 6 e giorni 10 dall'altra parte; il tutto per cumulo di pene definitive perlopiù per reati contro il patrimonio dal 2003 al 2013.Conclusi gli adempimenti, la Polizia ha condotto la donna alla casa circondariale di Como.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newFB newTwitter